Biblioteca di Studi Etruschi

  • G. GIACOMELLI, La lingua falisca, 1963, esaurito.
  • A.J.PFIFFIG, Die Ausbreitung des römischen Stadtwesen in Etrurien, 1966, 84 pp. con 2 tavv. ripiegate
  • R. HIRATA, L’onomastica falisca e i suoi rapporti con la latina e l’etrusca, 1967, esaurito.
  • R. LAMBRECHTS, Les inscriptions avec le mot “ Tular” et le bornage étrusques, 1970, 96 pp. con 17 tavv. f.t.
  • G. CAMPOREALE, La collezione Alla Querce. Materiali archeologici orvietani, 1970, 216 pp. con 62 tavv. ft.
  • Atti del colloquio sul tema “Le ricerche epigrafiche e linguistiche sull’etrusco”. Problemi prospettive programmi, Firenze, 28-30 settembre 1969, 1973, 112 pp.
  • A. MORANDI, Le iscrizioni medio-adriatiche, 1974, 136 pp. con ill. n.t. e 21 tavv. f.t.
  • M. BONAMICI, I buccheri con figurazioni graffite, 1974, 224 pp. con ill. n.t. e 58 tavv. ft.
  • A. M. CHIECO BIANCHI, L. CALZAVARA, M. DE MIN, M. TOMBOLANI, Proposta per una tipologia delle fibule di Este, 1976,48 pp. con 22 tavv. ft.
  • Atti del colloquio sul tema “L’etrusco arcaico”, Firenze, 4-5 ottobre 1974, 1976, 176 pp.
  • M. LE]EUNE, Ateste à l’heure de la romanisation, 1978, 144 pp.
  • Akten des Kolloquiums zum Thema “Die Göttin von Pyrgi”. Archäologische, linguistische und religions¬geschichtliche Aspekte, Tübingen, 16-17 gennaio 1979, 1981, 166 pp. con 28 tavv. ft.
  • A. GUIDI, Studi sulla decorazione metopale nella ceramica villanoviana, 1980, 76 pp. con 58 tavv. ft.
  • F. DI GENNARO, Forme di insediamento tra Tevere e Fiora dal Bronzo finale al principio dell’età del Ferro. 1986,212 pp. con 20 figg. n.t. e 27 tavv. n.t.
  • L. SENSI, GIi scavi di G. Sordini sul Poggio di Talamonaccio (20.4.-4.6.1892), 1987.
  • I. KRAUSKOPF, Todesdämonen und Totengötter im vorhellenistischen Etrurien. Kontinuität und Wandel, 1987, 152 pp. con 20 tavv. n.t.
  • O.W. V. VACANO, Der Talamonaccio. Alte und neue Probleme, 1988, VI-78 pp. con 11 tavv. n.t.
  • M. MICOZZI, La collezione preromana del Museo Nazionale de l’Aquila, 1989, 120 pp. con 28 tavv. n.t.
  • M. SALVINI, Fiesole. Contributi alla ricerca delle origini, 1990, 114 pp. con 26 figg. n.t. e 5 tavv. n.t.
  • M. PANDOLFINI, A. L. PROSDOCIMI, Alfabetari e insegnamento della scrittura in Etruria e nell’Italia antica, 1990,360 pp. con figg. n.t. e 53 tavv. n.t.
  • A. COEN, Complessi tombali di Cerveteri con urne cinerarie tardo-orientalizzanti, 1991, 148 pp. con 13 figg. n.t. e 48 tavv. ft.
  • M. FORTE, Le terrecotte ornamentali dei templi lunensi. Catalogo delle terrecotte architettoniche a stampo conservate al Museo Archeologico Nazionale di Firenze, 1991, 166 pp. con 38 figg. n.t. e 44 tavv. ft.
  • A. NASO, La tomba dei Denti di Lupo a Cerveteri, 1991, 164 pp. con 34 figg. n.t. e I I tavv. ft. in b. e n. e 4 a colori.
  • La Roma des premiers siècles. Légende et histoire. Actes de la Table Ronde en l’honneur de Massimo Pallottino, 1992, VIII-272 pp. con 11 tavv. ft.
  • M. BENTZ, Etruskische Votivbronzen des Hellenismus, 1992, 258 pp. con 50 tavv. ft.
  • A. GUIDI, La necropoli veiente dei Quattro Fontanili nel quadro della fase recente della prima età del Ferro italiana, 1993, 124 pp. con 36 ill. n.t. e un pieghevole ft.
  • E. BENELLI, Le iscrizioni bilingui etrusco-latine, 1994, 92 pp. con 12 tavv. f.t.
  • La presenza etrusca nella Campania meridionale, Salerno-Pontecagnano, 16-18 novembre 1990, 1994, 520 pp. con 80 figg. n.t. di cui 2 a colori, 100 tavv. ft. e 6 pieghevoli di cui 1 a colori.
  • M. CRISTOFANI, Tabula Capuana. Un calendario festivo di età arcaica, 1995, 136 pp. con 5 figg. n.t., 20 tavv. f t. e 1 pieghevole.
  • G. BAGNASCO GIANNI, Oggetti iscritti di epoca orientalizzante in Etruria, 1996,506 pp. con 52 figg. n.t.
  • C. DE SIMONE, I Tirreni a Lemnos. Evidenza linguistica e tradizioni storiche, 1996, 100 pp.
  • S. MARCHESINI, Studi onomastici e sociolinguistici sull’Etruria arcaica: il caso di Caere, 1997, 210 pp.
  • M. WATMOUGH, Studies in the Etruscan Loanwords in Latin, 1997, 152 pp.
  • Incontro di studi in memoria di Massimo Pallottino, 1999, 86 pp. con 8 figg. n.t. e 7 tavv. f.t.
  • Akten des Kolloquiums zum Thema “Der Orient und Etrurien”. Zum Phänomen des ‘Orientalisierens’ im westlichen Mittelmeerraum (10.-6. Jh. v. Chr.), Tübingen,12.-13. Juni 1997, 2000,334 pp. con 39 tavv. ft.
  • E. TASSI SCANDONE, Verghe, scuri e fasci littori in Etruria. Contributo allo studio degli Insignia Imperii, 2000, pp. 272 con 7 tavv. f.t.
  • La lega etrusca. Dalla Dodecapoli ai Quindecim populi, Atti della Giornata di Studi, Chiusi, 9 ottobre 1999, 2001, pp. 56 con 2 tavv. a colori f.t.
  • I lingotti con il segno del ramo secco. Considerazioni su alcuni aspetti socio-economici nell’area etrusco¬italica durante il periodo tardo arcaico, a cura di Enrico Pellegrini, Roberto Macellari, 2002, pp. 192 con 9 tavv. f.t.
  • G. PAOLUCCI, Documenti e memorie sulle antichità e il museo di Chiusi, 2004, pp. 230 con 13 figg. e 3 tavv. n. t.
  • C. IAIA, Produzioni toreutiche della prima età del Ferro in Italia centro-settentrionale. Stili decorativi, circolazione, significato, 2005, pp. 320 con I IO figg. e XXI tavv. n.t.
  • La ritualità funeraria tra età del Ferro e Orientalizzante in Italia, Atti del Convegno, Verucchio, 26-27 giugno 2002, a cura di Patrizia von Eles, 2002, pp. 212 con figg. e XIX tavv. n.t.
  • M.-L. HAACK, Prosopographie des haruspices romains, 2006, pp. 224.
  • M. SALVINI, Le tombe villanoviane di Sesto Fiorentino. L’età del Ferro nel territorio, 2007, pp. 128 con 25 figg. e VIII tavv. n.t.
  • N. ALLEGRO – E. SANTANIELLO, L’abitato della prima fase di Capua, Pisa-Roma 2008, pp. 132 con 22 figg. e VI tavv. n.t.
  • D. F. MARAS, Il dono votivo. Gli dei e il sacro nelle iscrizioni etrusche di culto, Pisa-Roma 2009, pp.514.
  • A. PALMIERI, La tomba Sterrantino alle Arcatelle. Nuovi dati sull’Orientalizzante medio e recente a Tarquinia, Pisa- Roma 2009, pp.376 con 50 figg. e 30 tavv. n.t.
  • M. J. BECKER, J. MACINTOSH TURFA and B. ALGEE-HEWITT, Human Remains from Etruscan and Italic Tom Groups in the University of Pennsylvania Museum, Pisa-Roma 2009, pp. 182 con 10 figg. e VIII tavv.
  • Volterra alle origini di una città etrusca. Atti della Giornata di studio in memoria di Gabriele Cateni, Volterra, 3 ottobre 2008, Pisa-Roma 2009, pp. 374 con 55 figg. e 54 tavv.
  • V. BELFIORE,  Il Liber Linteus di Zagabria, Pisa-Roma 2010, pp. 244.
  • M. C. BIELLA, La Collezione Feroldi Antonisi De Rosa. Tra indagini archeologiche e ricerca di un’identità culturale nella Civita Castellana postunitaria, Pisa – Roma 2011, pp. 384 con 24 figg. e LXXIII tavv.
  • L. CAPPUCCINI, Lo scarico archeologico di Monte San Paolo a Chiusi, Pisa- Roma 2011, pp. 164 con 46 figg. e XII tavv.
  • C. GIONTELLA, “Nullus enim fons non sacer …” Culti idrici di epoca preromana e romana (Regiones VI-VII), Pisa – Roma 2012, pp. 268 con 26 figg. e XII tavv.
  • R. MASSARELLI, I testi etruschi su piombo, Pisa – Roma 2014, pp.320 con 13 figg. e VIII tavv.
  • M.C. BIELLA, I bronzi votivi dal santuario di Corfinio, Località Fonte Sant’Ippolito, Roma 2015, pp. 108 e XXVII tavv.
  • F.GILOTTA, G. TAGLIAMONTE (a cura di), Sui due versanti dell’Appennino. Necropoli e distretti culturali tra VII e VI secolo a.C., Atti del Seminario S.M.Capua Vetere 12 novembre 2013, Roma 2015, pp. 280 e tavv. XXXVI.
  • J. HADAS LEBEL, Les cas locaux en etrusque, Roma 2016, pp. 167.
  • E. GOVI (a cura di), Il mondo etrusco e il mondo italico di ambito settentrionale prima dell’impatto con Roma, Atti del Convegno Bologna 28 febbraio – 1 marzo 2013, Roma 2016, pp. 629 e tavv. LXV.