L'Istituto di Studi Etruschi ed Italici

L'Istituto Nazionale di Studi Etruschi ed Italici ha lo scopo di promuovere, intensificare e coordinare le ricerche e gli studi sulla civiltà degli Etruschi e degli altri popoli dell’Italia antica.
Dal 1927, compito primario dell'Istituto Nazionale di Studi Etruschi ed Italici è stata la realizzazione della Rivista annuale Studi Etruschi, con l’edizione periodica degli indici relativi.

2012

I – Opere di sintesi, repertori, atti di convegni
II – Scavi, topografia, urbanistica

Regio I – Latium et Campania
Regio II – Apulia et Hirpini, Calabria, Sallentini
Regio III – Lucania et Bruttii
Regio IV – Sabini et Samnium
Regio V – Picenum
Regio VI – Umbria
Regio VII – Etruria
Regio VIII – Aemilia
Regio IX – Liguria
Regio X – Venetia et Histria
Regio XI – Transpadana
Sicilia
Sardinia

III – Storia della civiltà e istituzioni

A – Storia, antropologia culturale, studi trasversali
B – Religione
C – Sopravvivenze e storia degli studi
D – Economia e numismatica

IV – Archeologia e storia dell’arte

A – Cataloghi di musei e mostre
B – Opere particolari

Protostoria
Fase orientalizzante
Fase arcaica e classica
Fase tardo-classica ed ellenistica

V – Linguistica e epigrafia

A – Etrusco
B – Lingue dell’Italia settentrionale
C – Lingue dell’Italia peninsulare e insulare

VI – Naturalistica e tecnica