A. PROSDOCIMI, L’iscrizione di Prestino, p. 199