C. MORIGI GOVI, Persistenze orientalizzanti nelle stele felsinee, p. 67