G. BUONAMICI – Sull’origine del segno etrusco 8 – φ, p. 299