P. Mingazzini: Federico von Dulm, p. 443; La Società di Storia delle Religioni, p. 447